space
Adozioni
Abbiamo raggiunto 157 adozioni!
Grazie a tutti quelli che lo hanno reso possibile
Le ghigliottine divisorie sono delle paratie mobili che dividono le zone giorno e notte delle singole gabbie. In canile ci sono 76 box e quindi 76 ghigliottine e neppure una era funzionante. Questo è stato uno dei primi lavori a cui ci siamo dedicati perché di primaria importanza, un lavoro complesso e lungo che ci ha impegnato per quasi  un anno. La ghigliottina è lo strumento indispensabile che permette il disbrigo di tutte le operazioni di manutenzione e pulizia delle gabbie in totale sicurezza, innanzi tutto per gli operatori per la pulizia delle stesse ma anche per i volontari che sostituiscono le coperte nelle cucce della zona notte. Adesso sono tutte funzionanti e quando qualcuna si blocca viene subito aggiustata.

Anche quest'anno potete decidere di aiutare la nostra piccola associazione destinandoci il 5x1000 della vostra dichiarazione dei redditi.Come fare ad aiutarci? È semplicissimo, basta che quando andate a portare la documentazione per la dichiarazione dei redditi al vostro caf o commercialista, chiediate di destinare il vostro 5x1000 a noi, specificando il nostro codice fiscale 91089910110.
Nel modulo della dichiarazione dei redditi (730, CUD, Unico) puoi trovare un riquadro per il 5×1000.Sarà sufficiente apporre la tua firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett. a), del D.Lgs. n. 460 del 1997“ e scrivere il nostro codice fiscale: 91089910110 (vedi immagine).A voi non costa nulla, a noi aiuta tanto.Grazie!!!
 
Anche quest'anno potete decidere di aiutare la nostra piccola associazione destinandoci il 5x1000 della vostra dichiarazione dei redditi.Come fare ad aiutarci? È semplicissimo, basta che quando andate a portare la documentazione per la dichiarazione dei redditi al vostro caf o commercialista, chiediate di destinare il vostro 5x1000 a noi, specificando il nostro codice fiscale 91089910110. Nel modulo della dichiarazione dei redditi (730, CUD, Unico) puoi trovare un riquadro per il 5×1000.Sarà sufficiente apporre la tua firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett. a), del D.Lgs. n. 460 del 1997“ e scrivere il nostro codice fiscale: 91089910110 (vedi immagine).A voi non costa nulla, a noi aiuta tanto.Grazie!!!  

Questo è il nostro calendario per il 2019. Vista la grande novità di quest'anno, che ci ha visti vincitori del bando per la gestione del Canile Municipale della Spezia, abbiamo deciso di illustrarvi che cosa facciamo in canile. Ogni mese quindi vi presenteremo uno dei nostri fantastici cani o gatti, e al contempo vedrete una delle tante attività che noi volontari, svolgiamo in canile. Non ci sono tutte perchè i mesi sono solo 12, ma questo può aiutarvi a capire come ci occupiamo dei cani e dei gatti presenti al'interno della struttura. Stiamo facendo del nostro meglio per migliorare la qualità della vita degli animali ospitati, anche grazie al vostro sostegno che ci sprona a proseguire su questa strada , speriamo che l'idea vi piaccia e che non vi farete sfuggire l'occasione di comprare un calendario e piazzarlo in bella mostra nelle vostre case

Il nostro calendario 2018  con i cani del Canile Municipale immortalati con alcuni dei volontari in momenti affettuosi.Quest'anno abbiamo voluto realizzare un calendario un po' diverso, un po' sui generis, non limitandoci a mettere solo la foto di un cane in posa ma cercando di ritrarre i momenti di affetto che i nostri amici ci regalano ogni giorno. Per cercare di far capire che i cani di canile, piccoli o grossi, cuccioli o anziani, tutti indistintamente sanno donare affetto come e più degli altri...e noi abbiamo cercato di trasmettervi un po' di quell'amore che intercorre tra noi e loro, immortalandolo in questi scatti.

Per il calendario 2020  abbiamo immortalato i nostri bellissimi modelli su sfondi e ambienti che mostrano alcune delle novità presenti al Canile Municipale, che vogliamo illustrarvi brevemente qui di seguito. GENNAIO: sul tetto sono stati installati dei pannelli fotovoltaici della potenza di 6 Kw, grazie ai quali soddisfiamo il nostro fabbisogno energetico  in maniera più economica e soprattutto più rispettosa verso l’ ambiente. FEBBRAIO: finalmente anche i cani del canile mangiano cibo di qualità, ma non solo! Scegliendo Almo Nature, tutto ciò che spendiamo in cibo va alla Fondazione Capellino, i cui profitti sono destinati esclusivamente allo sviluppo di progetti in difesa dei cani, dei gatti e alla biodiversità. MARZO: l’acquisto di una bilancia e di una tosatrice professionali ci permette ancor meglio di prenderci cura e di monitorare il benessere e l’aspetto dei nostri amici. APRILE: là dove c’era un declivio informe e pieno di rovi praticamente  inaccessibile, ora c’è un bel giardinetto con muretti a secco, fiori e piante grasse. MAGGIO: la sfida di tenere sotto controllo la crescita dell’erba negli sgambi, e soprattutto quella dei temutissimi forasacchi, l’abbiamo vinta comprando un funzionalissimo tosaerba. E come per magia si è formato un bellissimo pratino inglese, con tanta erba verde senza spighette perforanti! GIUGNO: è stato aggiustato il rotostaccio! Non è una parolaccia, ma un macchinario molto utile che separa i rifiuti: foglie e peli da una parte, feci dall’altra! LUGLIO: nelle stanze in cui sistemiamo i cani che necessitano di attenzione particolari, il vecchio pavimento in legno è stato smantellato. Al suo posto una gettata di cemento con sopra delle belle piastrelle lisce, che rendono gli spazi molto più igienici e confortevoli. AGOSTO: l’acquisto di due condizionatori ci ha permesso di mitigare l’insopportabile caldo che nella stagione estiva flagella il caseggiato del canile. Uno dona refrigerio ai gatti, l’altro ad alcuni dei nostri vecchietti. SETTEMBRE: sono stati costruiti ex novo tre cancelli nei corridoi lungo le gabbie, per permettere di fare sgambare in tutta sicurezza e più velocemente  tutti i cani, anche quelli un po’ più difficili! OTTOBRE: nella zona notte delle gabbia dei cani più anziani o più freddolosi sono state installate delle lampade riscaldanti, per rendere meno fredde le gelide notti invernali. NOVEMBRE: abbiamo comprato un’asciugatrice molto capiente che ci permette di avere sempre le coperte asciutte anche nei periodi di brutto tempo, quando con la sola lavatrice non riusciamo a stare dietro alla mole di coperte da lavare e stendere. DICEMBRE: la sostituzione di tutte le luci e di tutti i fari, che ora sono a led, ci permette di muoverci agevolmente anche al buio, senza spendere una fortuna!

Il calendario 2017 è stato il nostro primo calendario. Un calendario molto semplice con i nostri amati amici a quattrozampe in primo piano.

Queste foto magari a voi non dicono niente, ma per noi e per i cani del canile sono molto importanti. Il comune della Spezia ha provveduto a migliorare l'impianto idrico della struttura ed a riparare una perdita e sostituire dei tubi vetusti. In particolare sono state installate delle valvole sezionatrici del circuito idrico. Tale modifica ha permesso di creare delle zone indipendenti dal punto di vista idraulico, in tal modo se ci fossero problemi in un singolo settore, chiudendo la valvola della zona interessata ad un eventuale perdita, verrebbe comunque garantita l'erogazione dell'acqua alle restanti aree per garantire la continuità del servizio idrico. Tale modifica all'impianto per noi è fondamentale perchè l'acqua è un bene prezioso in canile, vitale per garantire il perfetto funzionamento della struttura.
Queste foto magari a voi non dicono niente, ma per noi e per i cani del canile sono molto importanti. Il comune della Spezia ha provveduto a migliorare l'impianto idrico della struttura ed a riparare una perdita e sostituire dei tubi vetusti. In particolare sono state installate delle valvole sezionatrici del circuito idrico. Tale modifica ha permesso di creare delle zone indipendenti dal punto di vista idraulico, in tal modo se ci fossero problemi in un singolo settore, chiudendo la valvola della zona interessata ad un eventuale perdita, verrebbe comunque garantita l'erogazione dell'acqua alle restanti aree per garantire la continuità del servizio idrico. Tale modifica all'impianto per noi è fondamentale perchè l'acqua è un bene prezioso in canile, vitale per garantire il perfetto funzionamento della struttura.

Questa campagna contro i botti realizzata a Dicembre 2016 è stata una proficua collaborazione tra le associazioni Animalisti Italiani, Associazione Beta, Lega anti vivisezione, Lav, Legambiente, Lipu, Sos Randagi, L’Impronta Volontari Indipendenti Canile ed il Comune di La Spezia.
Il comune ha messo a disposizione gratuitamente 40  spazi di affissione e le associazioni hanno curato foto, grafica e fatto stampare i 40 manifesti.
I testimonial naturalmente sono stati i cani e gatti ospiti del Canile Municipale.
Certo, i manifesti sono stati una piccola parte del percorso che la società sta attuando per la salvaguardia di tutti gli animali e dei cani in primis, ma siamo contenti di aver detto la nostra e aver contribuito anche in minima parte a questo cambiamento .
Siamo fiduciosi che presto questa brutta abitudine scomparirà del tutto accompagnata dalla maggiore sensibilità che la società sta rivolgendo agli animali e alla natura.
Questa campagna contro i botti realizzata a Dicembre 2016 è stata una proficua collaborazione tra le associazioni Animalisti Italiani, Associazione Beta, Lega anti vivisezione, Lav, Legambiente, Lipu, Sos Randagi, L’Impronta Volontari Indipendenti Canile ed il Comune di La Spezia. Il comune ha messo a disposizione gratuitamente 40  spazi di affissione e le associazioni hanno curato foto, grafica e fatto stampare i 40 manifesti. I testimonial naturalmente sono stati i cani e gatti ospiti del Canile Municipale. Certo, i manifesti sono stati una piccola parte del percorso che la società sta attuando per la salvaguardia di tutti gli animali e dei cani in primis, ma siamo contenti di aver detto la nostra e aver contribuito anche in minima parte a questo cambiamento . Siamo fiduciosi che presto questa brutta abitudine scomparirà del tutto accompagnata dalla maggiore sensibilità che la società sta rivolgendo agli animali e alla natura.

Il nostro gatto Sabino ha un nuovo tetto, un tetto coibentato, che non farà passare il caldo d'estate e lo riparerà dalle intemperie in inverno. Eh si perchè il vecchio tetto era fatto con vecchie lamiere pure bucate e ci pioveva dentro.
Noi abbiamo acquistato il materiale ma eseguire questo lavoro sarebbe stato molto difficile, diciamo quasi impossibile.
Ed è qui che entrano in gioco due giovani ragazzi, Matteo Trenti e Manuel Rossi che ci hanno fatto questo bel regalo, stando un giorno e mezzo a tagliare, forare, imbullonare il nuovo tetto. E lo hanno fatto donando il loro tempo, le loro competenze e la loro maestria agli animali più sfortunati della nostra città.
Il nostro gatto Sabino ha un nuovo tetto, un tetto coibentato, che non farà passare il caldo d'estate e lo riparerà dalle intemperie in inverno. Eh si perchè il vecchio tetto era fatto con vecchie lamiere pure bucate e ci pioveva dentro. Noi abbiamo acquistato il materiale ma eseguire questo lavoro sarebbe stato molto difficile, diciamo quasi impossibile. Ed è qui che entrano in gioco due giovani ragazzi, Matteo Trenti e Manuel Rossi che ci hanno fatto questo bel regalo, stando un giorno e mezzo a tagliare, forare, imbullonare il nuovo tetto. E lo hanno fatto donando il loro tempo, le loro competenze e la loro maestria agli animali più sfortunati della nostra città.

In canile abbiamo una consuetudine giornaliera: il giro serale dei biscotti! Fermandoci ben oltre l'orario in cui cenano i cani, prima di andarcene a casa facciamo un giro per salutarli e per accertarci che stiano tutti bene...e quale modo migliore di farlo se non con un bel biscottino? Innanzitutto se qualcuno non lo mangia quando di solito se lo sbafa in un attimo, è segno sicuro che ha qualcosa che non va. E poi è un modo gustoso per dargli la buonanotte, loro ormai lo sanno e tutte le sere aspettano con impazienza il loro premietto! C'è chi apprezza qualsiasi cosa e chi invece è pure mozzino e accetta solo gli stecchetti, ma te li trovi tutti lì alla porta della gabbia in attesa di questo
In canile abbiamo una consuetudine giornaliera: il giro serale dei biscotti! Fermandoci ben oltre l'orario in cui cenano i cani, prima di andarcene a casa facciamo un giro per salutarli e per accertarci che stiano tutti bene...e quale modo migliore di farlo se non con un bel biscottino? Innanzitutto se qualcuno non lo mangia quando di solito se lo sbafa in un attimo, è segno sicuro che ha qualcosa che non va. E poi è un modo gustoso per dargli la buonanotte, loro ormai lo sanno e tutte le sere aspettano con impazienza il loro premietto! C'è chi apprezza qualsiasi cosa e chi invece è pure mozzino e accetta solo gli stecchetti, ma te li trovi tutti lì alla porta della gabbia in attesa di questo "dolcetto"! Dopo sì che possono finalmente andare a dormire, e noi pure! 

Se vuoi aiutare l'Associazione puoi fare un
BONIFICO BANCARIO
Effettua un bonifico con l'importo dell'offerta sul conto corrente n. 000043544077 CREDIT AGRICOLE Codice IBAN: IT46 S062 3049 8320 0004 3544 077 BIC/SWIFT CRPPIT2P290
Se vuoi aiutare l'Associazione puoi fare un BONIFICO BANCARIO Effettua un bonifico con l'importo dell'offerta sul conto corrente n. 000043544077 CREDIT AGRICOLE Codice IBAN: IT46 S062 3049 8320 0004 3544 077 BIC/SWIFT CRPPIT2P290

Una delle attività più soddisfacenti e più utili sono le passeggiate fuori dal canile. Sono importanti non solo per migliorare la qualità di vita dei nostri cani, donandogli un pò di svago dalla routine del canile, ma anche per conoscerli meglio e aumentare le loro probabilità di adozione. Si abituano infatti ad uscire dal loro luogo sicuro, da quella che bene o male al momento è la loro casa, si abituano ad essere maneggiati e ad indossare la pettorina, al guinzaglio ed al passaggio delle macchine. Ovviamente ogni cane ha il suo carattere e il suo passato, c'è chi vive con gioia queste uscite, c'è chi è già abituato ad andare al guinzaglio, c'è chi ha paura delle macchine e chi ha paura di tutto perchè si trova in un ambiente esterno sconosciuto. Ma per tutti loro è un'attività che porta benefici e che aiuta molto a rafforzare il rapporto cane-volontario.
Una delle attività più soddisfacenti e più utili sono le passeggiate fuori dal canile. Sono importanti non solo per migliorare la qualità di vita dei nostri cani, donandogli un pò di svago dalla routine del canile, ma anche per conoscerli meglio e aumentare le loro probabilità di adozione. Si abituano infatti ad uscire dal loro luogo sicuro, da quella che bene o male al momento è la loro casa, si abituano ad essere maneggiati e ad indossare la pettorina, al guinzaglio ed al passaggio delle macchine. Ovviamente ogni cane ha il suo carattere e il suo passato, c'è chi vive con gioia queste uscite, c'è chi è già abituato ad andare al guinzaglio, c'è chi ha paura delle macchine e chi ha paura di tutto perchè si trova in un ambiente esterno sconosciuto. Ma per tutti loro è un'attività che porta benefici e che aiuta molto a rafforzare il rapporto cane-volontario.

Una delle cose che manca di più ai cani in canile, è la compagnia. Essendo tanti è difficile per noi volontari riuscire a ricavare del tempo da dedicare a tutti, e il possibile risulta sempre troppo poco. A volte passiamo un po' di tempo con loro nelle gabbie o nelle aree di sgambo, e la funzione è duplice: si può far sfogare e svagare un po' il cane con dei giochi, oppure si può scegliere di aiutare un cane fobico, timoroso, alla presenza umana, attività molto meno dinamica e di grande pazienza, per cui non tutti sono adatti.
Una delle cose che manca di più ai cani in canile, è la compagnia. Essendo tanti è difficile per noi volontari riuscire a ricavare del tempo da dedicare a tutti, e il possibile risulta sempre troppo poco. A volte passiamo un po' di tempo con loro nelle gabbie o nelle aree di sgambo, e la funzione è duplice: si può far sfogare e svagare un po' il cane con dei giochi, oppure si può scegliere di aiutare un cane fobico, timoroso, alla presenza umana, attività molto meno dinamica e di grande pazienza, per cui non tutti sono adatti.

Ogni gabbia è composta di una zona notte ed una zona giorno. La zona notte  è resa il più confortevole possibile da baie, tappeti e coperte. Soprattutto durante il periodo invernale è necessario cambiare spesso le coperte e i tappeti, che durante i giorni di pioggia si bagnano, per far sì che i cani possano dormire al calduccio ed all'asciutto, soprattutto quelli più anziani o fragili, che hanno inoltre a disposizione delle lampade riscaldanti. Ne consegue che abbiamo sempre tante cose da lavare e ogni giorno carichiamo diverse lavatrici e le stendiamo, per poter così riutilizzare il tutto invece che buttarlo.
Durante il periodo estivo ovviamente il lavoro è meno oneroso e ci limitiamo a mettere delle lenzuola fresche ai cani che le tengono.
Ogni gabbia è composta di una zona notte ed una zona giorno. La zona notte  è resa il più confortevole possibile da baie, tappeti e coperte. Soprattutto durante il periodo invernale è necessario cambiare spesso le coperte e i tappeti, che durante i giorni di pioggia si bagnano, per far sì che i cani possano dormire al calduccio ed all'asciutto, soprattutto quelli più anziani o fragili, che hanno inoltre a disposizione delle lampade riscaldanti. Ne consegue che abbiamo sempre tante cose da lavare e ogni giorno carichiamo diverse lavatrici e le stendiamo, per poter così riutilizzare il tutto invece che buttarlo. Durante il periodo estivo ovviamente il lavoro è meno oneroso e ci limitiamo a mettere delle lenzuola fresche ai cani che le tengono.

Nel periodo estivo, col caldo afoso, ne approfittiamo per rinfrescare i nostri cani con dei bagnetti shamposi, che li ripuliscono e li abituano ad essere stocchicciati e strofinati! C'è chi apprezza molto questo lavaggio e chi no, ma questi ultimi si consolano facilmente con la passeggiata post bagno per asciugarsi prima di rientrare in gabbia.
Un momento importantissimo quello del bagnetto, non solo per l’igiene ma anche per la conoscenza del cane: e gratta e massaggia e insapona e risciacqua…e poi di nuovo ancora!
La manipolazione del cane è un fattore importantissimo e… dobbiamo ammetterlo:
ABBIAMO DEI CANI STRAORDINARI al Canile Municipale!
Tutti (o quasi) si fanno lavare: chi con entusiasmo, chi offendendosi un pochino, ma il momento dell’asciugatura con l’ asciugamano lo apprezzano veramente tutti.; e poi è bellissimo vederli correre dopo tutto questo “trambusto”, pare quasi che si sentano più leggeri, forse pensano di essersi levati di dosso un po’ di canile, pensano di non emanare più quell’odore acre, tipico della vita in un box, pensano, forse, di essere finalmente liberi.
Nel periodo estivo, col caldo afoso, ne approfittiamo per rinfrescare i nostri cani con dei bagnetti shamposi, che li ripuliscono e li abituano ad essere stocchicciati e strofinati! C'è chi apprezza molto questo lavaggio e chi no, ma questi ultimi si consolano facilmente con la passeggiata post bagno per asciugarsi prima di rientrare in gabbia. Un momento importantissimo quello del bagnetto, non solo per l’igiene ma anche per la conoscenza del cane: e gratta e massaggia e insapona e risciacqua…e poi di nuovo ancora! La manipolazione del cane è un fattore importantissimo e… dobbiamo ammetterlo: ABBIAMO DEI CANI STRAORDINARI al Canile Municipale! Tutti (o quasi) si fanno lavare: chi con entusiasmo, chi offendendosi un pochino, ma il momento dell’asciugatura con l’ asciugamano lo apprezzano veramente tutti.; e poi è bellissimo vederli correre dopo tutto questo “trambusto”, pare quasi che si sentano più leggeri, forse pensano di essersi levati di dosso un po’ di canile, pensano di non emanare più quell’odore acre, tipico della vita in un box, pensano, forse, di essere finalmente liberi.