space
Adozioni
Abbiamo raggiunto 184 adozioni!
Grazie a tutti quelli che lo hanno reso possibile
Seguici sui social

 

Anche quest'anno potete decidere di aiutare la nostra piccola associazione destinandoci il 5x1000 della vostra dichiarazione dei redditi specificando il nostro codice fiscale 91089910110. 

ADOZIONI  CONSAPEVOLI  CANILE MUNICIPALE DELLA SPEZIA GESTIONE L’IMPRONTA
 
 
ANNO 2018  Dati di 5 mesi  (Dal 1 Agosto al 31 Dicembre)
Cani adottati                                                       13
Cani rientrati in canile                                           0
 
ANNO 2019
Cani adottati                                                        39
Cani rientrati in canile                                            0
 
ANNO 2020
Cani adottati                                                        44
Cani rientrati in canile                                            0
 
TOTALE
Totale adozioni cani  in 29 mesi                           96
Totale cani rientrati in canile  in 29 mesi                 0         
 
Cani del Comune della Spezia e del Comune di Sarzana presenti  al 01-08-2018                      100                
Cani del Comune della Spezia e del Comune di Sarzana presenti al  31-12-2020                         76
Percentuale presenze cani in 29 mesi                                                                                            -24%               

ADOZIONI  CONSAPEVOLI  CANILE MUNICIPALE DELLA SPEZIA GESTIONE L’IMPRONTA

 

 

ANNO 2018  Dati di 5 mesi  (Dal 1 Agosto al 31 Dicembre)

Cani adottati                                                       13

Cani rientrati in canile                                           0

 

ANNO 2019

Cani adottati                                                        39

Cani rientrati in canile                                            0

 

ANNO 2020

Cani adottati                                                        44

Cani rientrati in canile                                            0

 

TOTALE

Totale adozioni cani  in 29 mesi                           96

Totale cani rientrati in canile  in 29 mesi                 0         

 

Cani del Comune della Spezia e del Comune di Sarzana presenti  al 01-08-2018                      100                

Cani del Comune della Spezia e del Comune di Sarzana presenti al  31-12-2020                         76

Percentuale presenze cani in 29 mesi                                                                                            -24%               


ADOZIONI  GATTI  CANILE MUNICIPALE DELLA SPEZIA GESTIONE L’IMPRONTA
 
 
ANNO 2018 Dati di 5 mesi  (Dal 1 Agosto al 31 Dicembre)
Gatti adottati                                                     18
Gatti rientrati in canile                                       0
 
ANNO 2019
Gatti adottati                                                      22
Gatti rientrati in canile                                         0
 
ANNO 2020
Gatti adottati                                                        26
Gatti rientrati in canile                                           1
 
TOTALE
Totale adozioni gatti  in 29 mesi                         66
Totale gatti rientrati in canile  in 29 mesi              1         
 
Gatti del  Comune della Spezia  presenti  al 01-08-2018                                                           16               
Gatti del  Comune della Spezia  presenti al  31-12-2020                                                               6
Percentuale presenze gatti Comune della Spezia in 29 mesi                                                  -62,5%               

ADOZIONI  GATTI  CANILE MUNICIPALE DELLA SPEZIA GESTIONE L’IMPRONTA

 

 

ANNO 2018 Dati di 5 mesi  (Dal 1 Agosto al 31 Dicembre)

Gatti adottati                                                     18

Gatti rientrati in canile                                       0

 

ANNO 2019

Gatti adottati                                                      22

Gatti rientrati in canile                                         0

 

ANNO 2020

Gatti adottati                                                        26

Gatti rientrati in canile                                           1

 

TOTALE

Totale adozioni gatti  in 29 mesi                         66

Totale gatti rientrati in canile  in 29 mesi              1         

 

Gatti del  Comune della Spezia  presenti  al 01-08-2018                                                           16               

Gatti del  Comune della Spezia  presenti al  31-12-2020                                                               6

Percentuale presenze gatti Comune della Spezia in 29 mesi                                                  -62,5%               


Ecco nella loro nuova veste grafica i nostri calendari 2021, quest'anno sono orizzontali e con numeri più grandi all'interno, come molti di voi avevano richiesto. Purtroppo non potremo farveli trovare come sempre ai nostri banchetti, che abbiamo sospeso a causa della pandemia, ma li potrete trovare in più luoghi. All'interno sono ritratti alcuni cani del nostro Canile Municipale ed è per loro che, come sempre, verrà utilizzato ogni ricavato. Fino ad oggi siamo riusciti a fare molte cose grazie al vostro supporto (tra cui una nuova area di sgambatura e l'acquisto di lampade riscaldanti) e speriamo vorrete continuare ad aiutarci.

Ecco nella loro nuova veste grafica i nostri calendari 2021, quest'anno sono orizzontali e con numeri più grandi all'interno, come molti di voi avevano richiesto. Purtroppo non potremo farveli trovare come sempre ai nostri banchetti, che abbiamo sospeso a causa della pandemia, ma li potrete trovare in più luoghi. All'interno sono ritratti alcuni cani del nostro Canile Municipale ed è per loro che, come sempre, verrà utilizzato ogni ricavato. Fino ad oggi siamo riusciti a fare molte cose grazie al vostro supporto (tra cui una nuova area di sgambatura e l'acquisto di lampade riscaldanti) e speriamo vorrete continuare ad aiutarci.


Le ghigliottine divisorie sono delle paratie mobili che dividono le zone giorno e notte delle singole gabbie.

In canile ci sono 76 box e quindi 76 ghigliottine e neppure una era funzionante.

Questo è stato uno dei primi lavori a cui ci siamo dedicati perché di primaria importanza, un lavoro complesso e lungo che ci ha impegnato per quasi  un anno.

La ghigliottina è lo strumento indispensabile che permette il disbrigo di tutte le operazioni di manutenzione e pulizia delle gabbie in totale sicurezza, innanzi tutto per gli operatori per la pulizia delle stesse ma anche per i volontari che sostituiscono le coperte nelle cucce della zona notte.

Adesso sono tutte funzionanti e quando qualcuna si blocca viene subito aggiustata.


Anche quest'anno potete decidere di aiutare la nostra piccola associazione destinandoci il 5x1000 della vostra dichiarazione dei redditi.
Come fare ad aiutarci? È semplicissimo, basta che quando andate a portare la documentazione per la dichiarazione dei redditi al vostro caf o commercialista, chiediate di destinare il vostro 5x1000 a noi, specificando il nostro codice fiscale 91089910110.

Nel modulo della dichiarazione dei redditi (730, CUD, Unico) puoi trovare un riquadro per il 5×1000.
Sarà sufficiente apporre la tua firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett. a), del D.Lgs. n. 460 del 1997“ e scrivere il nostro codice fiscale: 91089910110 (vedi immagine).
A voi non costa nulla, a noi aiuta tanto.
Grazie!!!

 


Per segnalare un cane vagante od un gatto ferito  nella Provincia della Spezia il riferimento telefonico del soccorso è:
dalle 9 alle 13 dei giorni feriali il numero 0187 5067 (centralino servizio veterinario )
dalle 13 alle 9 del mattino successivo e nei giorni festivi è il 112 per poi farsi passare il servizio di recupero animali
 
Comune della Spezia
 
Assessore ai diritti degli animali
GIULIA GIORGI 
Segreteria: 0187 727 441 E-mail: giulia.giorgi@comune.sp.it
 
 
Ufficio tutela animali Comune della Spezia.
 
Diritti degli Animali – parte operativa e di controllo
DIRIGENTE
Dott. Pagliai Alberto
e-mail alberto.pagliai@comune.sp.it  
Dove siamo: Via Lamarmora n.18- La Spezia
 
Diritti degli Animali – parte Amministrativa e Gestione Canile
DIRIGENTE
Dott. Massimiliano Curletto
Email massimiliano.curletto@comune.sp.it
Funzionari responsabili
Marco Baudone
Tel.0187-727421  E-mail  marco.baudone@comune.sp.it
Dove siamo: Piazza Europa n.1- La Spezia
Di cosa ci occupiamo

gestione delle segnalazioni inerenti il benessere animale
affidamento animali ospitati presso il canile municipale
gestione opere di volontariato in tema di tutela animali

 
Sanità animale La Spezia
Recapiti telefonici 0187-535067 0187-535064 0187-535062 Fax 0187-5351069
 E-mail sanita.animale@asl5.liguria.it
PEC protocollo.generale@pec.asl5.liguria.it
Segreteria Anagrafe canina: lunedì e mercoledì pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 17.00. Per appuntamenti chiamare il numero: 0187535067/65 dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00
RECUPERO ANIMALI VAGANTI: NEL CASO DI AVVISTAMENTO DI CANI VAGANTI SUL TERRITORIO AVVISARE IL SERVZIO AL NUMERO 0187535065. I GATTI VENGONO RECUPERATI SOLO SE FERITI/MALATI.
Dove siamo  Viale Fieschi 16/18 19123 La Spezia
 
Canile Municipale della Spezia.
Per informazioni potete contattare Losa al numero 3201458159 o Elisabetta al 3382635117.
Visite solo su appuntamento chiamando Anna al 348 7882777
Dove siamo: via del Monte snc- La Spezia.
 
Canile del Pezzino
Via del Pezzino alto 27  – Tel. 0187 792451
 
Canile di Groppoli di Mulazzo
Mulazzo, Via Val di Stola, 4, 54026 Groppoli MS
Tel: 0187 851026
 
Rifugio Beta
Via Rubiano,19038, 19038 Sarzana SP
Tel: Marzia 347 239 1774
 
Comune di Sarzana
Assessore ai diritti degli animali
BARBARA CAMPI
Per appuntamenti si può contattare il seguente numero: 0187 614277 E-mail: assessore.urbanistica@comunesarzana.gov.it
 
 

Per segnalare un cane vagante od un gatto ferito  nella Provincia della Spezia il riferimento telefonico del soccorso è:

dalle 9 alle 13 dei giorni feriali il numero 0187 5067 (centralino servizio veterinario )

dalle 13 alle 9 del mattino successivo e nei giorni festivi è il 112 per poi farsi passare il servizio di recupero animali

 

Comune della Spezia

 

Assessore ai diritti degli animali

GIULIA GIORGI 

Segreteria: 0187 727 441
E-mail: giulia.giorgi@comune.sp.it

 

 

Ufficio tutela animali Comune della Spezia.

 

Diritti degli Animali – parte operativa e di controllo

DIRIGENTE

Dott. Pagliai Alberto

e-mail alberto.pagliai@comune.sp.it  

Dove siamo: Via Lamarmora n.18- La Spezia

 

Diritti degli Animali – parte Amministrativa e Gestione Canile

DIRIGENTE

Dott. Massimiliano Curletto

Email massimiliano.curletto@comune.sp.it

Funzionari responsabili

Marco Baudone

Tel.0187-727421

E-mail  marco.baudone@comune.sp.it

Dove siamo: Piazza Europa n.1- La Spezia

Di cosa ci occupiamo

 

Sanità animale La Spezia

Recapiti telefonici 0187-535067 0187-535064 0187-535062 Fax 0187-5351069

 E-mail sanita.animale@asl5.liguria.it

PEC protocollo.generale@pec.asl5.liguria.it

Segreteria Anagrafe canina: lunedì e mercoledì pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 17.00. Per appuntamenti chiamare il numero: 0187535067/65 dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00

RECUPERO ANIMALI VAGANTI: NEL CASO DI AVVISTAMENTO DI CANI VAGANTI SUL TERRITORIO AVVISARE IL SERVZIO AL NUMERO 0187535065. I GATTI VENGONO RECUPERATI SOLO SE FERITI/MALATI.

Dove siamo  Viale Fieschi 16/18 19123 La Spezia

 

Canile Municipale della Spezia.

Per informazioni potete contattare Losa al numero 3201458159 o Elisabetta al 3382635117.

Visite solo su appuntamento chiamando Anna al 348 7882777

Dove siamo: via del Monte snc- La Spezia.

 

Canile del Pezzino

Via del Pezzino alto 27  – Tel. 0187 792451

 

Canile di Groppoli di Mulazzo

Mulazzo, Via Val di Stola, 4, 54026 Groppoli MS

Tel: 0187 851026

 

Rifugio Beta

Via Rubiano,19038, 19038 Sarzana SP

Tel: Marzia 347 239 1774

 

Comune di Sarzana

Assessore ai diritti degli animali

BARBARA CAMPI

Per appuntamenti si può contattare il seguente numero: 0187 614277
E-mail: assessore.urbanistica@comunesarzana.gov.it

 

 


Questo è il nostro calendario per il 2019. Vista la grande novità di quest'anno, che ci ha visti vincitori del bando per la gestione del Canile Municipale della Spezia, abbiamo deciso di illustrarvi che cosa facciamo in canile. Ogni mese quindi vi presenteremo uno dei nostri fantastici cani o gatti, e al contempo vedrete una delle tante attività che noi volontari, svolgiamo in canile. Non ci sono tutte perchè i mesi sono solo 12, ma questo può aiutarvi a capire come ci occupiamo dei cani e dei gatti presenti al'interno della struttura. Stiamo facendo del nostro meglio per migliorare la qualità della vita degli animali ospitati, anche grazie al vostro sostegno che ci sprona a proseguire su questa strada , speriamo che l'idea vi piaccia e che non vi farete sfuggire l'occasione di comprare un calendario e piazzarlo in bella mostra nelle vostre case


Il nostro calendario 2018  con i cani del Canile Municipale immortalati con alcuni dei volontari in momenti affettuosi.
Quest'anno abbiamo voluto realizzare un calendario un po' diverso, un po' sui generis, non limitandoci a mettere solo la foto di un cane in posa ma cercando di ritrarre i momenti di affetto che i nostri amici ci regalano ogni giorno. Per cercare di far capire che i cani di canile, piccoli o grossi, cuccioli o anziani, tutti indistintamente sanno donare affetto come e più degli altri...e noi abbiamo cercato di trasmettervi un po' di quell'amore che intercorre tra noi e loro, immortalandolo in questi scatti.


Per il calendario 2020  abbiamo immortalato i nostri bellissimi modelli su sfondi e ambienti che mostrano alcune delle novità presenti al Canile Municipale, che vogliamo illustrarvi brevemente qui di seguito.

GENNAIO: sul tetto sono stati installati dei pannelli fotovoltaici della potenza di 6 Kw, grazie ai quali soddisfiamo il nostro fabbisogno energetico  in maniera più economica e soprattutto più rispettosa verso l’ ambiente.

FEBBRAIO: finalmente anche i cani del canile mangiano cibo di qualità, ma non solo! Scegliendo Almo Nature, tutto ciò che spendiamo in cibo va alla Fondazione Capellino, i cui profitti sono destinati esclusivamente allo sviluppo di progetti in difesa dei cani, dei gatti e alla biodiversità.

MARZO: l’acquisto di una bilancia e di una tosatrice professionali ci permette ancor meglio di prenderci cura e di monitorare il benessere e l’aspetto dei nostri amici.

APRILE: là dove c’era un declivio informe e pieno di rovi praticamente  inaccessibile, ora c’è un bel giardinetto con muretti a secco, fiori e piante grasse.

MAGGIO: la sfida di tenere sotto controllo la crescita dell’erba negli sgambi, e soprattutto quella dei temutissimi forasacchi, l’abbiamo vinta comprando un funzionalissimo tosaerba. E come per magia si è formato un bellissimo pratino inglese, con tanta erba verde senza spighette perforanti!

GIUGNO: è stato aggiustato il rotostaccio! Non è una parolaccia, ma un macchinario molto utile che separa i rifiuti: foglie e peli da una parte, feci dall’altra!

LUGLIO: nelle stanze in cui sistemiamo i cani che necessitano di attenzione particolari, il vecchio pavimento in legno è stato smantellato. Al suo posto una gettata di cemento con sopra delle belle piastrelle lisce, che rendono gli spazi molto più igienici e confortevoli.

AGOSTO: l’acquisto di due condizionatori ci ha permesso di mitigare l’insopportabile caldo che nella stagione estiva flagella il caseggiato del canile. Uno dona refrigerio ai gatti, l’altro ad alcuni dei nostri vecchietti.

SETTEMBRE: sono stati costruiti ex novo tre cancelli nei corridoi lungo le gabbie, per permettere di fare sgambare in tutta sicurezza e più velocemente  tutti i cani, anche quelli un po’ più difficili!

OTTOBRE: nella zona notte delle gabbia dei cani più anziani o più freddolosi sono state installate delle lampade riscaldanti, per rendere meno fredde le gelide notti invernali.

NOVEMBRE: abbiamo comprato un’asciugatrice molto capiente che ci permette di avere sempre le coperte asciutte anche nei periodi di brutto tempo, quando con la sola lavatrice non riusciamo a stare dietro alla mole di coperte da lavare e stendere.

DICEMBRE: la sostituzione di tutte le luci e di tutti i fari, che ora sono a led, ci permette di muoverci agevolmente anche al buio, senza spendere una fortuna!


La storia dell’Oasi

Nei primi anni ‘70 il territorio su cui ricade l’Oasi era molto differente da quello attuale: la vegetazione era scarsa e i boschi quasi assenti; le aree circostanti erano interessate da coltivazioni, ma soprattutto da cave di inerti e discariche di rifiuti.

Con l’istituzione del primo parco fluviale del 1982 le attività più devastanti sono cessate e gradualmente la vegetazione ha cominciato a ricrescere. Nel 1992 la Provincia di La Spezia ha istituito l’area come Oasi di protezione della fauna affidandola in gestione alla Lipu nel tentativo, primo in Italia, di realizzare una garzaia artificiale. Purtroppo per varie problematiche l’esperimento non riuscì.

A novembre 2008 è stata stipulata una nuova convenzione tra Lipu, Parco di Montemarcello Magra, e Comune di Arcola per la gestione dell’Oasi e del centro visite. L’anno successivo sono stati riaperti alcuni tratti di sentiero attrezzati con bacheche e pannelli didattici e da allora si è avviata una nuova stagione per l’Oasi che è divenuta teatro di eventi Natura, aula didattica all’aperto e punto di riferimento per le comunità del territorio.

Il 25 ottobre 2011 la devastante alluvione che ha colpito il levante ligure ha duramente danneggiato anche il centro visite rendendolo inagibile. Grazie ai volontari, l’Oasi ha continuato a garantire i servizi e le attività sul territorio, ma solo nel gennaio 2014 il centro visite è stato reso nuovamente agibile grazie ad un finanziamento derivato dai fondi FAS riservati ai percorsi escursionistici.

Nel 2017 viene a mancare Davide Barcellone, primo responsabile dell’Oasi Lipu Arcola, esperto di agricoltura e botanica, a cui viene intitolato il centro visite con una commossa cerimonia il 14 ottobre dello stesso anno.

Indicazioni per la visita

I periodi migliori per la visita sono quelli legati allo svernamento e alla migrazione dell’avifauna, per cui i mesi più indicati sono da gennaio ad aprile e il mese di settembre. L’Oasi può comunque essere visitata tutto l’anno, con l’accortezza di controllare non vi siano in corso allerte meteo emanate da Arpal. I sentieri percorribili sono due e la loro manutenzione è garantita grazie all’aiuto dei volontari; sono presenti degli affacci sul fiume Magra, dal quale si possono osservare aironi cenerini, garzette, germani reali, cormorani e molte altre specie. Non sono presenti strutture fisse come capanni di avvistamento poiché l’area è esondabile e durante la stagione invernale le piene del fiume sono piuttosto frequenti.

Da aprile a giugno la vegetazione è in pieno rigoglio, offrendo il meglio in quanto a fioriture soprattutto lungo il sentiero “del beccamoschino”, così chiamato proprio perché frequentato da questo piccolo ma chiassoso passeriforme. Tornando infine ad anello presso il centro visite, può essere percorso il sentiero che attraversa il bosco alluvionale; tra ontani, salici e pioppi è possibile scorgere le cassette nido artificiali dove nidificano ogni anno le cinciallegre. Il bosco ospita molte specie tra cui picchi, ghiandaie, usignoli di fiume e capinere.

In conformità al regolamento del Parco di Montemarcello Magra Vara, dell’Oasi e del Comune di Arcola, al fine di non arrecare disturbo alla fauna e agli altri visitatori, occorre tenere i cani al guinzaglio lungo i sentieri e raccoglierne le deiezioni.

 

Servizi e strutture

L’oasi è dotata di un piccolo parcheggio, di un centro visite con aula didattica utilizzabile anche per conferenze, un’area attrezzata con pic nic, una rete di sentieri natura con pannelli didattici.

 

L’Oasi per la scuola

Il centro visite e l’Oasi rappresentano un punto di riferimento per tutte le scuole del territorio, in particolare per il Comune di Arcola. L’oasi è una sorta di “aula verde permanente” dove costruire con gli insegnanti percorsi e programmi didattici ad integrazione del processo formativo in classe. Una struttura “viva” utilizzata e fruita non soltanto in maniera occasionale ma come momento formativo e come un luogo ordinario. Oltre alle classiche escursioni si propongono attività pratiche come la realizzazione un birdgarden nel giardino della scuola. L’oasi predispone ogni anno un programma di educazione ambientale che è possibile richiedere via email.

 

Dove siamo

L’Oasi di San Genesio è situata nella Liguria di Levante nella provincia di La Spezia e ricade interamente nel territorio comunale di Arcola, uno dei comuni di cui fa parte il Parco Naturale Regionale di Montemarcello Magra Vara.

Come arrivare

In auto: l’Oasi si raggiunge dalla Strada Provinciale n. 1 Aurelia che collega la Spezia con Sarzana tra loc. Romito Magra e Ponte di Arcola. Il casello autostradale più vicino è quello di Sarzana sull'autostrada A12 (Genova-Livorno). Dal casello si prende la direzione La Spezia e 500 m dopo aver attraversato il ponte sul fiume Magra prendere la stradina a destra sotto la linea ferroviaria.

In treno + autobus: dalla Stazione Ferroviaria di Sarzana oppure da quella di Ponte di Arcola sulla linea Pisa-La Spezia-Genova e poi autobus 11 o P scendendo alla fermata di S. Genesio.

 

Per maggiori informazioni Oasi Lipu Arcola

Cell: 349.0956080 / oasi.arcola@lipu.it

                                                                     Fb: Oasi Lipu Arcola -San Genesio (SP)          

 

Se vuoi ricevere la nostra newsletter mandaci una mail con la richiesta.

Vuoi diventare volontario?

Contattaci, oppure vieni a conoscerci in oasi il fine settimana in orario di apertura del centro visite!


Il calendario 2017 è stato il nostro primo calendario.

Un calendario molto semplice con i nostri amati amici a quattrozampe in primo piano.


La Spezia è una delle prima città ad essersi dotata di un regolamento comunale che disciplina il volontariato all'interno del canile.Suddetto regolamento è stato approvato con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 40 del 21.11.2016 su nostra proposta e stesura e con l'appoggio dei consiglieri comunali Edmondo Bucchioni, Roberto Masia, Giulio Guerri e Marcello Delfino.L'ideazione ed approvazione di questo regolamento si è resa necessaria per impedire che si verificassero nuovamente fatti incresciosi come quelli del 2016, in cui noi volontari siamo stati completamente estromessi dal canile municipale allora gestito da una cooperativa, che aveva demandato il coordinamento dei volontari ad un'associazione scelta dalla cooperativa stessa. L'accesso a un canile municipale deve essere infatti garantito a volontari appartenenti a qualsiasi associazione e non può in alcun modo essere impedito, se non in caso di fatti gravi e comprovati a danno degli animali presenti in struttura.Quell'anno invece l'attività di volontariato è stata sospesa per due mesi, salvo poi essere ripresa solo dopo numerose nostre proteste e l'istituzione di una commissione comunale per discutere della questione e che ha deliberato all'unanimità il nostro reintegro come volontari in canile. Due mesi difficili in cui abbiamo potuto vedere i cani solo come visitatori, scortati dalle coordinatrici dell'associazione che gestiva il volontariato in canile. E questo fu solo il culmine di mesi e mesi di limitazioni a seguito di segnalazioni da noi fatte riguardo a varie negligenze ed inottemperanze da parte della gestione verso gli animali presenti in struttura.
Per questo nel regolamento sono specificati diversi punti importanti, come ad esempio il fatto che ai volontari sia concesso il libero acesso alla struttura tutti i giorni ed in qualsiasi orario purchè in presenza di almeno un operatore, o che i nuovi volontari debbano muoversi all'interno del canile solo in compagnia di volontari già autonomi, o ancora che il volontario abbia libero acesso a tutte le aree della struttura , salvo gravi problemi sanitari.
Un altro punto molto importante è l'articolo 6 che stabilisce che

La Spezia è una delle prima città ad essersi dotata di un regolamento comunale che disciplina il volontariato all'interno del canile.
Suddetto regolamento è stato approvato con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 40 del 21.11.2016 su nostra proposta e stesura e con l'appoggio dei consiglieri comunali Edmondo Bucchioni, Roberto Masia, Giulio Guerri e Marcello Delfino.
L'ideazione ed approvazione di questo regolamento si è resa necessaria per impedire che si verificassero nuovamente fatti incresciosi come quelli del 2016, in cui noi volontari siamo stati completamente estromessi dal canile municipale allora gestito da una cooperativa, che aveva demandato il coordinamento dei volontari ad un'associazione scelta dalla cooperativa stessa. L'accesso a un canile municipale deve essere infatti garantito a volontari appartenenti a qualsiasi associazione e non può in alcun modo essere impedito, se non in caso di fatti gravi e comprovati a danno degli animali presenti in struttura.
Quell'anno invece l'attività di volontariato è stata sospesa per due mesi, salvo poi essere ripresa solo dopo numerose nostre proteste e l'istituzione di una commissione comunale per discutere della questione e che ha deliberato all'unanimità il nostro reintegro come volontari in canile. Due mesi difficili in cui abbiamo potuto vedere i cani solo come visitatori, scortati dalle coordinatrici dell'associazione che gestiva il volontariato in canile. E questo fu solo il culmine di mesi e mesi di limitazioni a seguito di segnalazioni da noi fatte riguardo a varie negligenze ed inottemperanze da parte della gestione verso gli animali presenti in struttura.

Per questo nel regolamento sono specificati diversi punti importanti, come ad esempio il fatto che ai volontari sia concesso il libero acesso alla struttura tutti i giorni ed in qualsiasi orario purchè in presenza di almeno un operatore, o che i nuovi volontari debbano muoversi all'interno del canile solo in compagnia di volontari già autonomi, o ancora che il volontario abbia libero acesso a tutte le aree della struttura , salvo gravi problemi sanitari.

Un altro punto molto importante è l'articolo 6 che stabilisce che "I volontari attivi nel canile, con modalità a base democratica da loro stessi definite, eleggono al loro interno uno o più rappresentanti o coordinatori con i compiti di raccordo con la Gestione e di coordinamento delle attività di volontariato.",in questo modo non potrà più essere il gestore a scegliere l'associazione di riferimento che in teoria dovrebbe controllare la gestione, causando un corto circuito, un conflitto di interessi in cui il controllato sceglie il controllore.
Ed ancora molto interessante l'articolo 10 che stabilisce che "Educatori cinofili: in attesa della eventuale regolamentazione della recente figura degli educatori cinofili o similari, mediante istituzione di un albo nazionale, gli stessi sono da ritenersi assimilabili ai volontari."

Tutti i punti sono stati allora redatti proprio affinché non si possano ripetere in futuro tutte le vessazioni e le limitazioni di cui siamo stati oggetto come volontari.

Per accedere al pdf completo del regolamento clicca qui


Queste foto magari a voi non dicono niente, ma per noi e per i cani del canile sono molto importanti. Il comune della Spezia ha provveduto a migliorare l'impianto idrico della struttura ed a riparare una perdita e sostituire dei tubi vetusti. In particolare sono state installate delle valvole sezionatrici del circuito idrico. Tale modifica ha permesso di creare delle zone indipendenti dal punto di vista idraulico, in tal modo se ci fossero problemi in un singolo settore, chiudendo la valvola della zona interessata ad un eventuale perdita, verrebbe comunque garantita l'erogazione dell'acqua alle restanti aree per garantire la continuità del servizio idrico. Tale modifica all'impianto per noi è fondamentale perchè l'acqua è un bene prezioso in canile, vitale per garantire il perfetto funzionamento della struttura.

Queste foto magari a voi non dicono niente, ma per noi e per i cani del canile sono molto importanti. Il comune della Spezia ha provveduto a migliorare l'impianto idrico della struttura ed a riparare una perdita e sostituire dei tubi vetusti.
In particolare sono state installate delle valvole sezionatrici del circuito idrico. Tale modifica ha permesso di creare delle zone indipendenti dal punto di vista idraulico, in tal modo se ci fossero problemi in un singolo settore, chiudendo la valvola della zona interessata ad un eventuale perdita, verrebbe comunque garantita l'erogazione dell'acqua alle restanti aree per garantire la continuità del servizio idrico. Tale modifica all'impianto per noi è fondamentale perchè l'acqua è un bene prezioso in canile, vitale per garantire il perfetto funzionamento della struttura.


Questa campagna contro i botti realizzata a Dicembre 2016 è stata una proficua collaborazione tra le associazioni Animalisti Italiani, Associazione Beta, Lega anti vivisezione, Lav, Legambiente, Lipu, Sos Randagi, L’Impronta Volontari Indipendenti Canile ed il Comune di La Spezia.
Il comune ha messo a disposizione gratuitamente 40  spazi di affissione e le associazioni hanno curato foto, grafica e fatto stampare i 40 manifesti.
I testimonial naturalmente sono stati i cani e gatti ospiti del Canile Municipale.
Certo, i manifesti sono stati una piccola parte del percorso che la società sta attuando per la salvaguardia di tutti gli animali e dei cani in primis, ma siamo contenti di aver detto la nostra e aver contribuito anche in minima parte a questo cambiamento .
Siamo fiduciosi che presto questa brutta abitudine scomparirà del tutto accompagnata dalla maggiore sensibilità che la società sta rivolgendo agli animali e alla natura.

Questa campagna contro i botti realizzata a Dicembre 2016 è stata una proficua collaborazione tra le associazioni Animalisti Italiani, Associazione Beta, Lega anti vivisezione, Lav, Legambiente, Lipu, Sos Randagi, L’Impronta Volontari Indipendenti Canile ed il Comune di La Spezia.

Il comune ha messo a disposizione gratuitamente 40  spazi di affissione e le associazioni hanno curato foto, grafica e fatto stampare i 40 manifesti.

I testimonial naturalmente sono stati i cani e gatti ospiti del Canile Municipale.

Certo, i manifesti sono stati una piccola parte del percorso che la società sta attuando per la salvaguardia di tutti gli animali e dei cani in primis, ma siamo contenti di aver detto la nostra e aver contribuito anche in minima parte a questo cambiamento .

Siamo fiduciosi che presto questa brutta abitudine scomparirà del tutto accompagnata dalla maggiore sensibilità che la società sta rivolgendo agli animali e alla natura.


Il nostro gatto Sabino ha un nuovo tetto, un tetto coibentato, che non farà passare il caldo d'estate e lo riparerà dalle intemperie in inverno. Eh si perchè il vecchio tetto era fatto con vecchie lamiere pure bucate e ci pioveva dentro.
Noi abbiamo acquistato il materiale ma eseguire questo lavoro sarebbe stato molto difficile, diciamo quasi impossibile.
Ed è qui che entrano in gioco due giovani ragazzi, Matteo Trenti e Manuel Rossi che ci hanno fatto questo bel regalo, stando un giorno e mezzo a tagliare, forare, imbullonare il nuovo tetto. E lo hanno fatto donando il loro tempo, le loro competenze e la loro maestria agli animali più sfortunati della nostra città.

Il nostro gatto Sabino ha un nuovo tetto, un tetto coibentato, che non farà passare il caldo d'estate e lo riparerà dalle intemperie in inverno. Eh si perchè il vecchio tetto era fatto con vecchie lamiere pure bucate e ci pioveva dentro.

Noi abbiamo acquistato il materiale ma eseguire questo lavoro sarebbe stato molto difficile, diciamo quasi impossibile.

Ed è qui che entrano in gioco due giovani ragazzi, Matteo Trenti e Manuel Rossi che ci hanno fatto questo bel regalo, stando un giorno e mezzo a tagliare, forare, imbullonare il nuovo tetto. E lo hanno fatto donando il loro tempo, le loro competenze e la loro maestria agli animali più sfortunati della nostra città.