space
Adozioni
Abbiamo raggiunto 172 adozioni!
Grazie a tutti quelli che lo hanno reso possibile
  COSA FARE SE TROVI UN  CANE
COSA FARE SE TROVI UN CANE
Torna indietro

 

Un cane smarrito ha un comportamento molto tipico e riconoscibile: è spaesato, si muove in modo confuso, non ha una direzione, spesso insegue i passanti. Se si incontra un cane che manifesta questi atteggiamenti, quasi sicuramente si tratta di un cane smarrito.  Avere a che fare con un cane spaventato e smarrito non è sempre facile; quindi agite con la massima prudenza.

Questi i consigli di base:

Chiamare aiuto senza urlare e senza agitarvi per non impaurire ulteriormente il cane.

Cercate di controllare gli spostamenti dell’animale.

Per prendere il cane è necessario infondere fiducia al cane. Come?

 Per esempio, chiamandolo restando accucciati. Evitare, assolutamente, i movimenti bruschi e gli scatti. Spaventano l’animale. Bisogna muoversi lentamente. Se il cane è diffidente, dobbiamo essere disposti a perderci anche delle mezz’ore. Bisogna avere pazienza. Parlare col cane. Tranquillizzarlo. Tentare piano di avvicinarlo e accarezzarlo. E’ del tutto controproducente corrergli incontro.

 Naturalmente, fondamentale è toglierlo dalla situazione di rischio. È necessario attrarlo verso un’area sicura, come ad esempio in mezzo a un campo, ed allontanarlo dalla strada. L’ideale sarebbe di avere sempre in auto una scatoletta di cibo ed un guinzaglio. Offrire del cibo è spesso una mossa vincente.

Verificare, incolumità vostra permettendo, se possiede un collare con una medaglietta con numero di telefono.

La prima cosa che devi fare a questo punto è guardarti attorno per vedere se per caso riesci ad individuare il proprietario del cane. Rivolgiti ai passanti chiedendo loro se riconoscono l'animale o se di recente hanno visto qualcuno che cercava il proprio cane smarrito.

Puoi anche suonare il campanello di qualche abitazione circostante e chiedere: se sei fortunato, qualcuno riconoscerà il cane, o magari gli abitanti del quartiere potranno offrirsi di aiutarti nella ricerca del proprietario.

In tutti i casi ricorda: anche se in quel momento ti sembra che la cosa migliore da fare per aiutare il cane abbandonato sia portarlo a casa con te, in realtà così facendo ostacoli la corretta procedura dei soccorsi, e, nel caso si tratti di un cane perso accidentalmente, potresti vanificare ogni possibilità di ricongiungimento con la sua legittima famiglia.

Ricorda che un cane che vaga solitario non è per forza abbandonato ma può anche essere temporaneamente smarrito: seguire queste poche regole aiuterà i suoi padroni a ritrovare il loro amico a quattro zampe e l’animale a ritrovare l’amore di chi lo sta cercando.

Per tutta la provincia della Spezia chiama  il 118 e fatti passare il recupero animali che leggendogli il microchip potrà collegarlo al numero di telefono del  suo proprietario.

Se il cane non ha microchip il cane verrà portato al canile di competenza.

In alcune zone d’Italia il servizio di recupero animali, per nostra esperienza personale, non funziona proprio a dovere.

Ricordatevi che i Servizi Veterinari delle ASL devono avere reperibilità anche notturna e festiva e sono obbligati a intervenire per il ritiro dell’animale non di proprietà. Il mancato intervento è denunciabile perché si tratta di un pubblico servizio.

Se nessuno interviene e  il cane è visibilmente ferito, magari a causa di un incidente, non somministrargli alcun farmaco (i farmaci che vanno bene per noi spesso non vanno bene per gli animali), né cibo, né acqua e portatelo subito dal veterinario. Per evitare di peggiorare eventuali traumi o fratture appoggiatelo su qualcosa di rigido che faccia la funzione di una barella.

Per soccorsi in situazioni particolari (tetti, alberi, cunicoli) chiamare i Vigili del Fuoco al numero 115.

Non stupitevi se troverete un’infinità di ostacoli e non desistete. Esiste una legge e l’animale ha il diritto di essere portato nella struttura con il quale il comune è convenzionato. Ogni comune, per legge, deve essere convenzionato con un canile.

Adottare un cane ritrovato si può, ma prima di tutto deve sempre essere condotto in canile!!!
Qui sarà visitato ed identificato a cura del veterinario dell’ASL.
Nel caso in cui sia sprovvisto di un tatuaggio o di un microchip che consentano di rintracciare il proprietario, il cane può essere adottato dopo 60 giorni, o anche prima ma con un affido temporaneo  e dopo passati i 60 giorni in via definitiva.

 

Se invece trovi un cane abbandonato in autostrada, non ti devi fermare in quanto creeresti una situazione pericolosa per te e per lui, ma devi immediatamente contattare la Polizia Stradale e segnalare il tratto in cui hai notato il quattrozampe.