space
Adozioni
Abbiamo raggiunto 193 adozioni!
Grazie a tutti quelli che lo hanno reso possibile
Seguici sui social

 

Anche quest'anno potete decidere di aiutare la nostra piccola associazione destinandoci il 5x1000 della vostra dichiarazione dei redditi specificando il nostro codice fiscale 91089910110. 

  I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Torna indietro

 

Quando abbiamo iniziato a partecipare a questo banchetto informativo che si tiene in concomitanza con la fiera degli uccelli a Sarzana la nostra Associazione non era ancora nata e partecipavamo come "Volontari del canile di San Venerio".
Sono passati otto anni (noi partecipiamo da 5 anni) ed insieme a noi ed alla LIPU si sono aggiunte tante altre Associazioni del territorio come, Cittadini consapevoli, I tesori di Beta, Animalisti Italiani, Lav, , Legambiente e Sos randagi.

Un presidio pacifico e volto a sensibilizzare la popolazione su cosa significhi l'uso dei richiami vivi a fini venatori.

Ma cosa sono i richiamo vivi?

Immagina di essere catturato, imprigionato, torturato, reso schiavo per il resto della vita e costretto ad urlare per attirare i tuoi simili, che vedi uccidere davanti a te.

È quello che accade ogni anno a migliaia di piccoli uccelli trasformati in richiami vivi.

Uccelli che passano la loro esistenza in prigione, in una gabbia le cui dimensioni ufficiali sono di 25 cm larghezza, 30 cm lunghezza e di 25 cm di altezza, che mai potranno  conoscere il dono più prezioso che la natura abbia fatto loro: il volo.

Rinchiusi tutto l'anno in cantine fredde e al buio, in modo che perdano la percezione del tempo, sottoalimentati, all'apertura della stagione venatoria vengono riportati alla luce.

Convinti del sopraggiungere della primavera, i loro ritmi biologici così sfalsati, li inducono a cantare a tutto vantaggio dei cacciatori da appostamento che li utilizzano, quindi, come richiami , come esche sonore per attirare altri uccelli selvatici, da abbattere a fucilate.

Patiscono traumi, presentano problemi legati a carenza di vitamine e sali minerali indispensabili alla sopravvivenza e subiscono trattamenti farmacologici deleteri a base  di testosterone, somministrati da chi li detiene per obbligarli a cantare anche al di fuori del periodo riproduttivo.

La fiera degli uccelli è una fiera in declino

Ogni anno, un piccolo importante passo avanti: sempre meno cacciatori, sempre più persone che si fermano a manifestare vicinanza e solidarietà a chi contesta ogni forma di violenza, nei confronti della natura e delle sue creature. Manifestare contro l’uso dei richiami vivi, serve. La risposta della gente, arriva. E cresce.

Fiere come questa, sono da consegnare al passato, ad un modo di vivere che non è più il nostro. Sarzana è chiamata a dare un segnale di civiltà: riconvertendo le sue iniziative in qualcosa di più rispettoso nei confronti della natura.

Noi chiediamo che il Comune di Sarzana non dia il patrocinio a iniziative come la gara di canto e ci appelliamo al sindaco affinché non consenta la suddetta gara, non rispettosa degli animali e totalmente diseducativa, in un'area pubblica.

 Chiediamo inoltre ai consiglieri comunali che si impegnino affinché al più presto si vieti la vendita di animali all'interno delle fiere. Ricordiamo che nell’Aprile 2017 il Comune della Spezia ha vietato la vendita di animali nella fiere e nelle sagre. La mozione presentata al riguardo è stata votata all'unanimità dal consiglio comunale, segnale della mutata sensibilità verso la sofferenza animale.

 Ci aspettiamo che Sarzana percorra la stessa strada.



I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Volontari che protestano pacificamente contro l'uso dei richiami vivi
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Volantino informativo
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Vignetta sull'interminabile sofferenza degli uccelli in gabbia
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Viva la libertà!
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Richiamo vivi: il loro canto uccide
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Scritto di protesta contro le gabbie
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Gara di canto
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Nato per volare
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Vari volantini appesi
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Striscione Lipu
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Maglietta dell'Impronta
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Striscione Animalisti Italiani
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Pettorina Lav
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Maglietta di Cittadini Consapevoli
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Striscione pro adozioni
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Magliette Sea Shepherd e Impronta
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Paolo della Lipu
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Volontarie di Beta (Benessere e Tutela Animali)
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Isabella di Beta
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Il banchetto informativo
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Pinuccia ospite del banchetto
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Volontaria in gabbia
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Brochure informative
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Richiami vivi alla fiera
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Una vita in una minuscola gabbia
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Articolo sulla protesta animalista
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Richiami vivi in vendita alla fiera
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Volontari durante la protesta
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Lo striscione e i volantini dietro al banchetto
I BANCHETTI INFORMATIVI CONTRO LA FIERA DEGLI UCCELLI.
Volontari di diverse associazioni tutti uniti