space
Adozioni
Abbiamo raggiunto 330 adozioni!
Grazie a tutti quelli che lo hanno reso possibile
Seguici sui social

 

Anche quest'anno potete decidere di aiutare la nostra piccola associazione destinandoci il 5x1000 della vostra dichiarazione dei redditi specificando il nostro codice fiscale 91089910110. 

  I DATI SULLE ADOZIONI NELLA NOSTRA PROVINCIA
I DATI SULLE ADOZIONI NELLA NOSTRA PROVINCIA
Torna indietro

 
Articolo della giornalista Sondra Coggio uscito ieri su Il Secolo XIX.
L'articolo illustra i dati sulle adozioni dei cani nella nostra provincia.
 
Per agevolarne la lettura riportiamo qui sotto il contenuto dell’articolo in maniera integrale:
 
Negli ultimi tre anni, fra l’inizio del 2019 e la fine del 2021, il canile comunale della Spezia, unica struttura pubblica della provincia, ha dati in adozione ben 109 cani, partendo da una dotazione di meno di 100. Nello stesso periodo, partendo da una base di oltre 120, il canile convenzionato del Pezzino, a Porto Venere, ha registrato solo 64 adozioni. Emerge dai dati aggiornati in questi giorni dalla sanità veterinaria spezzina. Aggiungendo anche il dato del 2018, quando le adozioni erano state rispettivamente 43 e 13, la differenza si allarga ancora. Si arriva a 152 adozioni in quattro anni, al comunale, contro le 77 del rifugio delle Grazie. Al canile di San Venerio i cani ospiti viaggiano ormai stabilmente al di sotto di quota 100. Al Pezzino Asl ne registra 125 a fine 2021. Per dare un’idea di quanto siano migliorate le cose nell’ultima dozzina di anni, basta guardare i numeri della fine del 2010. A San Venerio i cani erano 170, al Pezzino 237. A fine 2017, San Venerio era sceso a 114, il Pezzino a 158. Gli abbandoni sono diventati finalmente meno numerosi. Altro dato registrato dalla Asl, la moria di cani al Pezzino: ben 24 decessi nel 2018, altri 29 nel 2019, altri 25 nel 2020, più altri 12 nel 2021. In quattro anni il rifugio di Porto Venere ha dichiarato ben 90 decessi, a fronte dei 3, più 14, più 7 più 5 casi del canile pubblico, in tutto 29, negli stessi quattro anni. Sono statistiche interessanti, quelle che la sanità pubblica pone all’esame dei sindaci. L’evidenza successo del Comune della Spezia nelle adozioni, sicuramente deriva dall’operazione di trasparenza e di informazione dell’ente e dei volontari de L’Impronta, che gestiscono il canile ed hanno un cellulare sempre attivo, una pagina Fb, un sito con le foto e i video dei cani e dei gatti da adottare. Il Pezzino non ha una pagina social. Ed i sindaci dei numerosi Comuni convenzionati non pubblicano assolutamente niente sui propri cani da adottare. Arcola pubblica solo gli atti sulla liquidazione delle spese. E così Vezzano. Mentre i cani ospiti del canile spezzino vengono pubblicizzati ovunque, i cani che i sindaci inviano al Pezzino non vengono nemmeno nominati. Magari potrebbero trovare una famiglia, se la gente sapesse che esistono.