space
Adozioni
Abbiamo raggiunto 193 adozioni!
Grazie a tutti quelli che lo hanno reso possibile
Seguici sui social

 

Anche quest'anno potete decidere di aiutare la nostra piccola associazione destinandoci il 5x1000 della vostra dichiarazione dei redditi specificando il nostro codice fiscale 91089910110. 

  LA NASCITA DE L'IMPRONTA SU LA NAZIONE.
LA NASCITA DE L'IMPRONTA SU LA NAZIONE.
Torna indietro

 

La nascita della nostra Associazione raccontata sulle pagine de La Nazione dalla giornalista Giulia Tonelli.

 

Per agevolarne la lettura  riportiamo qui sotto il contenuto dell’articolo in maniera integrale:

 

A motivarli è stata una pas­sione coltiva» in comune: quella per gli animali in difficoltà. I vo­lontari del canile municipale di San Venerio (La Spezia) sono re­centemente divenuti associazio­ne. Il nome scelto dal gruppo, che racchiude una ventina di volonta­ri, è: 'L’Impronta’. E così, le perso­ne che hanno scelto di prendersi cura di decine c decine di cani e gatti del territorio, hanno potuto festeggiare insieme il traguardo raggiunto.
Lo hanno fatto incontrandosi, per un brindisi, in un locale del centro storico. A spiegare il perché di questa scelta, i volontari stessi: «Desideravamo ottenere una maggiore tutela - hanno detto all’unanimità - in modo da poter operare al meglio durante le attività che organizziamo, regolarmente, nel ter­ritorio». I documenti, le firme che hanno permesso di inaugurare Im­pronta, hanno di fatto aggiunto va­lore ad una realtà esistente: quella di un gruppo che, restando sempre compatto c unito si è sempre impe­gnato a soccorrere i piccoli cuori sensibili degli animali ospiti di
San Venerio, e non solo. I volonta­ri - in particolare nell’ultimo anno - hanno collaborato con diverse associazioni animaliste del territorio e dintorni per 'combattere’ insie­me delle battaglie in sostegno del­le specie animali in difficoltà. Per­ché hanno capito che «uniti si è più forti».E ora, la soddisfazione dei membri d’impronta, è grande. I più adulti si commuovono davan­ti alla volontà dei più giovani di aderire a questo nuovo percorso che, probabilmente, è inesplorato anche per i volontari più navigati. A confermare questa realtà, che li riempie d’orgoglio, sono state le tante tessere dei soci diciottenni, degli studenti che hanno deciso di dedicarsi al volontariato. Nono- stante la tenera età, anche loro hanno fatto una scelta importante: prendersi cura dei più deboli. Dei cani e dei gatti che vivono situazioni difficili e hanno bisogno di un aiuto concreto e di un calore uma­no che, io altro modo, non avreb­bero il piacere di conoscere. Per far parte dell’associazione L’Impronta non è obbligatorio rendersi parte attiva del gruppo. Chiunque può dimostrare il proprio sostegno richiedendo la tessera e pagando la tassa associativa che garantisce pa­ri diritti c doveri all'interno del gruppo. Per info telefonare ad Elisabetta, presidente dell’Impronta, al 3382635117 oppure, al contatto della vicepresidente Losa (320 1458159).