space
Adozioni
Abbiamo raggiunto 194 adozioni!
Grazie a tutti quelli che lo hanno reso possibile
Seguici sui social

 

Anche quest'anno potete decidere di aiutare la nostra piccola associazione destinandoci il 5x1000 della vostra dichiarazione dei redditi specificando il nostro codice fiscale 91089910110. 

  PHIBI E TONY ASPETTANO UNA NUOVA CASA.
PHIBI E TONY ASPETTANO UNA NUOVA CASA.
Torna indietro

 

Phibi e Tony cercano casa e sono protagonisti di quest'articolo uscito su Il Secolo XIX.

 

Per agevolarne la lettura  riportiamo qui sotto il contenuto dell’articolo in maniera integrale:

 

La sua casa, ce l’aveva. E aveva qualcuno che l’amava, o forse, chissà, non abbastanza. Dev'essere successo qualcosa, se una mattina la sua vita è cambiata. Il cancello del canile si è spalancato sui suoi grandi occhi chiari. «Aspetta qui...». Solo che lei, la piccola Phibi, non è mai più uscita. Eppure, dolcissima e gentile, non ha mai perso la speranza, e nemmeno l’amore, infinito, nei confronti del mondo. Il musetto, sembra disegnato: una striscia bianca, macchiettata di nocciola, e il resto del muso color castagna. Petto bianco, orecchie morbide, pronte a “volare”, quando corre. Phiby è bella. E divideva la gabbia con un vecchio amico, molto anziano. Qualcuno, con grande generosità, l’ha voluto adottare, perché non concludesse i suoi giorni in canile. Così Phiby l’ha salutato. Ed è rimasta sola. Sola come Tony, con i suoi occhi diversi: uno azzurro e l’altro bruno. Il manto chiaro, le orecchie appena velate d’una tinta arancione. Aspettano, Phiby e Tony. Come aspettano Ralph, e Bob, e Tsunami, Whisky, Thelma, Shakira. E tutti gli altri. Il tempo, però, passa. E i volontari dell’associazione Impronta, sperano che qualcuno si innamori di loro, e li porti a casa; anche se svuotare il canile sembra come svuotare l’oceano. Più cani escono più ne arrivano. Purtroppo. E qualcuno, vola sul ponte, prima che la fortuna bussi alla sua porta.